Luxardo compie 200 anni, lo ricorda un francobollo

Veneto
4d596ca8a9c7d4ee9dd13ba858f4761a

Fondata a Zara la ditta produttrice del maraschino

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Le radici storiche affondano nel territorio dalmata di Zara: si tratta della Luxardo, resa famosa dalla produzione del liquore ''maraschino'', basato sull'utilizzo delle tipiche ciliegie di sapore asprigno. Oggi e' stato emesso un francobollo, valido per la posta ordinaria, che ricorda appunto i 200 anni dalla fondazione dell'azienda.
    La vignetta riproduce una cartolina degli anni trenta, conservata presso l'Istituto Regionale per la cultura Istriano-Fiumano-Dalmata di Trieste, raffigurante una donna con la classica bottiglia impagliata di maraschino, che caratterizza l'azienda sin dal 1821. Il fondatore, Girolamo Luxardo (un patrizio genovese trasferitosi a Zara nel 1817 come console del Regno di Sardegna), creo' la distilleria nel 1821. L'iniziativa ebbe successo durante il periodo austriaco e lo consolido con il passaggio di Zara al Regno d'Italia dopo la prima guerramondiale.
    L'azienda sembrava pero' destinata a scomparire nella bufera della seconda guerra mondiale e con l'esodo giuliano-dalmata.
    Anche la famiglia Luxardo pago' un alto prezzo in termini di vite umane in questi drammatici frangenti. Tuttavia - come si ricorda nel bollettino illustrativo dell'emissione - ''l'unico dei fratelli superstiti della quarta generazione, Giorgio Luxardo, ebbe il coraggio, sostenuto da una lungimirante visione imprenditoriale, di far ripartire da zero l'antica attività.
    Scelse il 10 febbraio 1947, giorno del Trattato di Pace di Parigi con cui la sua città natale veniva ceduta alla Jugoslavia, per aprire assieme al giovane Nicolò III lo stabilimento di Torreglia, in provincia di Padova, ai piedi dei Colli Euganei, inaugurando così un nuovo capitolo della storia aziendale''. (ANSA).
   

Venezia: I più letti