Dolomiti Unesco, 'front office' a Casa Cantoniera Cortina

Veneto
309ae328789cd2d5f566c2f71e8639c7

Firmata convenzione tra Anas e Comune ampezzano

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO, 06 FEB - È stato sottoscritto il 6 febbraio da Andrea Gemme, presidente di Anas e commissario alla viabilità per i Mondiali di Sci Cortina 2021, e dal sindaco di Cortina d'Ampezzo, Gianpietro Ghedina, un protocollo d'intesa decennale per la riqualificazione e il riutilizzo della Casa Cantoniera Anas di Acquabona.
    Lo stabile della frazione di Cortina d'Ampezzo lungo la SS51 di Alemagna è stato destinato alla Fondazione Dolomiti Unesco per ospitare una struttura ricettiva e informativa. Un front office per fornire servizi all'utenza stradale in vista dei grandi eventi sportivi che interesseranno, nei prossimi anni, Cortina d'Ampezzo e le Dolomiti.
    "Questa operazione - spiega Gemme - si inserisce nel quadro della valorizzazione, della riqualificazione, dell'accessibilità e della fruizione degli immobili di proprietà Anas. Le case cantoniere rappresentano un patrimonio sociale ed economico di grande importanza per il nostro Paese e attraverso iniziative di riconversione, quale quella firmata oggi, costituiscono un fattore di crescita per le attività culturali, l'economia e l'occupazione dei territori dove sono ubicate. A Cortina l'altra casa cantoniera, 'Bigontina', durante i Mondiali ospita la Control Room della Smart Road Anas".
    La Casa Cantoniera di Acquabona, oltre agli uffici Unesco, ospiterà uffici dell'Anas per le attività connesse al progetto Smart Road. (ANSA).
   

Venezia: I più letti