Ordinanze: Zaia, Veneto giallo ma non è gioco a premi

Veneto
c404271cae59fd8f32c808fc2093ce20

"In un battibaleno lo scenario potrebbe cambiare"

(ANSA) - VENEZIA, JAN 29 - "Ho avuto questo pomeriggio una conversazione col ministro Speranza che mi ha confermato che il Veneto diventerà zona gialla. Ma, come ho sempre detto, le zone non sono un gioco a premi dove si vince o si perde". Lo afferma il presidente della Regione Luca Zaia.
    "Dobbiamo prendere atto - prosegue - che siamo ancora nel pieno della pandemia, ed è fuori luogo pensare che sia finita.
    Non è catastrofismo ma la presa d'atto di quello che accade, non solo in Italia, ma in tutta Europa. Il ritorno in area gialla va vissuto da ognuno di noi con responsabilità, evitando gli assembramenti, indossando in modo maniacale la mascherina e igienizzando con grande frequenza le mani, perché in un battibaleno lo scenario potrebbe cambiare in arancio o in rosso, e quindi - conclude Zaia - portare a nuove chiusure". (ANSA).
   

Venezia: I più letti