>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Veneto per ora tiene propria ordinanza

Veneto
6dc71f4e59953208ba72274961056496

A Verona container frigo per salme,Zaia, nessun paragone Bergamo

(ANSA) - VENEZIA, 18 DIC - L'attesa è rivolta a Roma, per sapere se il Governo rimetterà l'Italia in 'zona rossa' a Natale, ma il Veneto tiene pronta la propria Ordinanza, che dalla prossima mezzanotte - fino al 6 gennaio - blocca gli spostamenti tra i confini comunali, dalle 14 alle 22 di ogni giorno. Nella fascia oraria 22-5 del mattino resterebbe comunque vigente il 'coprifuoco' fissato dall'attuale Dpcm. Il provvedimento non tocca orari e aperture di negozi e servizi, che restano regolati dal Decreto del presidente del Consiglio.
    "Noi restiamo con la nostra ordinanza, che dalle 24 entrerà in vigore. Non so ancora che misure ha intenzione di prendere il Governo" ha detto il governatore Luca Zaia.. "Io - ha aggiunto - non mi diverto a fare ordinanze che producono migliaia di persone che mi insultano. Gli amministratori servono per decidere".
    Per evitare gli assembramenti da shopping dell'ultimo fine settimana sono al via anche altre restrizioni decise dalle città. Da domani, sabato 19, Padova vieterà nei weekend dalle 10 alle 19 l'accesso delle automobili private al centro - tranne che per i residenti -; a Verona torneranno i sensi unici pedonali e il contingentamento in Via Mazzini, mentre l'apertura della Ztl sarà ristretta alla fascia 10-14.30, per evitare gli ingorghi. Proprio da Verona è arrivata una delle notizie che danno il segno della drammaticità di questa seconda ondata Covid. Nel cimitero monumentale sono stati collocati due container frigorifero per accogliere le salme che, a causa del gran numero di decessi per il virus, affluiscono dagli ospedali cittadini, il Polo Confortini di Borgo Trento e il Policlinico di Borgo Roma. La decisione e' stata presa dall'Agec, l'azienda comunale che gestisce i servizi cimiteriali e le onoranze funebri. Ai cronisti che gli chiedevano se si potesse tracciare un confronto con le file di bare di Bergamo, Luca Zaia ha detto di trovare "indelicato un confronto" con quanto accaduto nella città lombarda. "Ho massimo rispetto della Lombardia - ha aggiunto - Avrei evitato a rispondere ad una domanda del genere".
    Intanto i dati dei contagi in regione rimangono sostenuti: nelle ultime 24 ore sono stati 4.211 i nuovi positivi, per un totale di 209.220, e 107 i decessi, per 5.268 morti da inizio dell'epidemia. In serata il monitoraggio dell'Iss ha confermato che fra le tre regioni con l'indice di contagiosita' Rt pari a 1 o superiore c'è anche il Veneto (assieme a Molise e Lombardia) con 1.07. (ANSA).
   

Venezia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.