Vaia: due anni la tempesta che devastò la montagna

Veneto
cd0caa2b78e486ee8efb0ca6402931ba

Zaia, impegnati 800 mln euro, avviati nel biennio 1.400 cantieri

(ANSA) - VENEZIA, 28 OTT - Due anni fa, in queste ore, cominciava in Veneto una terribile ondata di maltempo che colpì particolarmente le aree montane, creando distruzione e paura.
    Prese il nome di "Vaia", e da allora questa parola è simbolo di devastazione a causa di elementi meteorologici eccezionali, incontrollabili.
    Nel secondo anniversario di una tragedia che ha profondamente ferito il territorio, il Presidente della Regione, Luca Zaia, Commissario Delegato dello Stato per gli Interventi Urgenti, ha fatto il punto della situazione, sottolineando che "dalla distruzione di quei giorni sono stati fatti passi avanti enormi, grazie al lavoro di una squadra di tecnici preparati e tenaci e al grande cuore di tutta la popolazione colpita che subito dopo, mentre piangeva, già impugnava una pala per ripartire. I risultati stanno nei numeri: ad oggi sono stati assegnati e totalmente impegnati da parte del Commissario Delegato circa 682 milioni di euro, con 931 cantieri ultimati o in corso per l'annualità 2019, e con altri 480 cantieri per l'annualità 2020, pari a 240,5 milioni di importo". (ANSA).
   

Venezia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24