Coronavirus: aggressione in ex caserma Serena, un arresto

Veneto
3f9b2d6cbb01f619c3f383db50266dcd

Operazione Questura Treviso, migrante contro medico e infermiera

(ANSA) - CASIER, 01 AGO - Un migrante gambiano di 26 anni, ospite dell'ex caserma Serena a Casier (Treviso), è stato arrestato stamani dopo aver aggredito un medico e un'infermiera all'interno della struttura, danneggiando un pc e alcune brandine. Nei suoi confronti vengono ipotizzati i reati di resistenza a pubblico ufficiale, atti di violenza e danneggiamento.
    Il giovane, negativo al Coronavirus, è entrato in una sala del centro, dapprima minacciando il personale poi strattonando il medico e distruggendo il pc e una stampante che l'infermiera stava utilizzando per gli screening agli ospiti del centro.
    Alla vista degli agenti, il giovane ha cercato di fuggire, prendendo due spranghe di metallo e brandendole verso il dirigente del servizio di ordine pubblico e degli altri poliziotti, che lo hanno però bloccato e arrestato.
    Ulteriori accertamenti sono in corso per capire se il cittadino gambiano abbia preso parte ad altri episodi di danneggiamento registrati nei giorni scorsi nell'ex caserma.
    (ANSA).
   

Venezia: I più letti