Coronavirus, più casi nei maschi

Veneto
@ANSA
b0fbfa45b20923eb2e8442c5dc265559

Ipotesi Università Padova trattamento anti-androgenico

(ANSA) - PADOVA, 29 APR - La differenza di genere nell'incidenza del Coronavirus dipende dalle caratteristiche genetiche e ormonali di maschi e femmine. È quanto sostiene il professor Carlo Foresta, docente di Endocrinologia all'Università di Padova. La diversa costituzione dei cromosomi sessuali, XX nelle donne e XY negli uomini, può determinare una predisposizione del maschio a sviluppare forme più severe dell'infezione. Inoltre gli ormoni maschili, come il testosterone, secondo Foresta, facilitano l'estensione dell'infezione e quindi lo svilupparsi di manifestazioni cliniche più gravi. Luca De Toni, ricercatore dell'Università di Padova, ha proposto varie ipotesi di trattamento genere-specifico, analizzando molecole anti-androgeniche già utilizzate per il trattamento del tumore alla prostata. Inoltre ha sottolineato la possibilità che un farmaco in sperimentazione, il Camostat mesilato, agisca bloccando il meccanismo d'ingresso del virus, con possibile riduzione della capacità infettante.
   

Venezia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.