Porte aperte a cementeria Monselice

Veneto
@ANSA
c064914409f3ffdf5661c366534adca9

Oltre 900 visitatori. Buzzi, dialogo con territorio fondamentale

(ANSA) - MILANO, 6 OTT - Sono stati oltre 900 i visitatori che hanno approfittato della domenica di porte aperte dell'impianto Buzzi Unicem di Monselice, in provincia di Padova (che rientra nel programma di aperture organizzato da Federbeton). Un modo per far conoscere alla gente come viene prodotto il cemento che è stato utilizzato fra l'altro per le fondazioni del nuovo ospedale Galeazzi, che sta sorgendo nell'area di Milano dove si è tenuta l'Expo 2015.
    I partecipanti dalle 9 alle 14.30 non solo hanno potuto fare visite guidate allo stabilimento ma anche avere momenti di incontro con associazioni come Croce Rossa, Avis e Admo. In programma c'erano inoltre prove pratiche di lavoro di squadra.
    "Ogni occasione di dialogo con il territorio è fondamentale per diffondere la cultura industriale e l'impegno ambientale del nostro settore", ha detto Antonio Buzzi, Direttore Operativo Cemento Italia spiegando l'adesione all'iniziativa di Federbeton.
    L'impianto di Monselice occupa 104 dipendenti diretti, produce oltre 600.000 tonnellate di leganti l'anno e ha un progetto di investimenti da sei milioni di euro fra quest'anno e il 2021, oltre la metà destinato a tecnologie ambientali e sicurezza.(ANSA).
   

Venezia: I più letti