Caritas rompe con Prefettura Treviso

Veneto
0af4c900b5768023909dc779a469330e

Non parteciperà a gare servizi accoglienza

(ANSA) - TREVISO, 17 APR - La mancata assegnazione di risorse idonee per l'insegnamento della lingua italiana, per l'inserimento lavorativo e per la valorizzazione delle competenze delle persone connesse all'entrata in vigore del "Decreto immigrazione e sicurezza" dell'ottobre scorso ha indotto le Caritas di Treviso e Vittorio Veneto, assieme ad altre cooperative sociali, a non partecipare alla gara della Prefettura di Treviso per l'assegnazione dei servizi di accoglienza. Lo hanno comunicato oggi i rappresentanti del gruppo di operatori, ricordando come fino ad oggi gli stessi abbiano lavorato "nella prospettiva dell'inclusione delle persone, tentando di superare la prospettiva dell'emergenza, perseguita invece come unica possibilità a livello istituzionale". (ANSA).
   

Venezia: I più letti