A Vicenza scattano controlli su scritta

Veneto
a934d9312e60ab255f8e8bb08af6f6d8

Comparsa su muro cinta parco e già cancellata

(ANSA) - VICENZA, 27 MAR - A Vicenza è massima sicurezza sul fronte attentati dopo che è comparsa una scritta in nero, già rimossa, sul muro di cinta di Parco Querini che recitava 'Dopodomani farò un attentato' corredata da un simbolo che raffigurava una croce con una mezzaluna sulla parte superiore.
    In città è scattato il coordinamento da parte della Questura di Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza e Polizia locale per mettere in moto la macchina antiterrorismo che, secondo fonti delle forze dell'ordine, credibile o meno che sia la scritta permetterà di testare l'organizzazione dell'ordine pubblico in città. Già scattata un'ordinanza del Questore che ha messo sul campo 50 uomini di supporto alle pattuglie già in attività mentre sono attesi gli specialisti del Sos dei Carabinieri e dell'Uopi della Polizia. I presidi con uomini in divisa sono stati predisposti nei varch cittadini già attrezzati con barriere antisfondamento ma anche davanti alle due caserme Usa, alla Basilica Palladiana ed al santuario di Monte Berico.
   

Venezia: I più letti