Donna trovata morta a Trieste, proseguono indagini

Friuli Venezia Giulia
11bbb18f2fa36767e706c7605d48ae38

Non si esclude ipotesi decesso per overdose

(ANSA) - TRIESTE, 02 DIC - Proseguono le indagini sulla morte della donna di 43 anni, Alina Trush, cittadina ucraina, il cui cadavere è stato rinvenuto ieri pomeriggio in un appartamento di viale D'Annunzio a Trieste.
    L'allarme era stato dato dalla polizia giudiziaria che si era recata alla sua abitazione per consegnarle un atto giudiziario relativo a presunte minacce e violenze subite da un uomo. Poiché la donna non apriva la porta sono intervenuti i vigili del fuoco.
    Saranno gli esami autoptici, attesi nelle prossime settimane, a dare un quadro più preciso sulle ipotesi del decesso ora al vaglio degli investigatori, tra cui quella di morte causata da un'overdose. Al momento non sono emersi dati particolari che riconducono a eventi delittuosi nelle indagini coordinate dal pm Pietro Montrone.
    Nell'abitazione la polizia non avrebbe trovato tracce evidenti di droga.
    Come riferiscono alcuni conoscenti, Trush, che viveva a Trieste da tempo, aveva lavorato come ballerina. Aveva due figli e ultimamente era legata a un uomo, cittadino italiano, con cui, come riferiscono i vicini di casa, avrebbe litigato in modo acceso anche di recente. (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24