Mattarella-Pahor, mano nella mano davanti alla foiba

Friuli Venezia Giulia
5877a9175dc3f594e633469e23e0afac

Subito dopo anche davanti al cippo dei quattro fucilati sloveni

(ANSA) - TRIESTE, 13 LUG - Un momento particolarmente toccante nel corso dell'omaggio alle vittime delle foibe a Basovizza è stato quando il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il presidente della Repubblica di Slovenia, Borut Pahor, si sono dati la mano, dopo essersi avvicinati alla corona di fiori che due corazzieri avevano deposto pochi istanti prima.
    Mattarella e Pahor sono rimasti davanti all'ingresso della foiba in silenzio per un minuto circa. Al termine, prima di risalire in auto i capi di Stato si sono fermati a parlare per qualche istante.
    Subito dopo Mattarella e Pahor hanno depositato una corona di fiori davanti al cippo di Basovizza che ricorda quattro membri del Tigr (Trst Istra Gorica Rijeka) fucilati il 6 settembre 1930. Anche qui i due presidenti dopo aver toccato la corona di fiori si sono allontanati osservando un minuto di silenzio e si sono tenuti per mano a lungo. (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.