Coronavirus: Pordenone, aperta inchiesta su case riposo

Friuli Venezia Giulia
@ANSA
4098c8fb216ec5e6a46dac6ce6eb9ab1

Procuratore Tito, verificare che non ci siano negligenze

(ANSA) - PORDENONE, 22 APR - Omicidio colposo plurimo.
    Sarebbe questo il reato ipotizzato nel fascicolo aperto alla Procura di Pordenone per chiarire le cause della morte di una quindicina di persone nella casa di riposo di Castions di Zoppola e sull'attività del reparto Covid, individuato nell'ex Hospice di San Vito al Tagliamento, in cui sono morti quattro ospiti. Secondo quanto si è appreso, al momento non ci sarebbero persone iscritte nel registro degli indagati. L'inchiesta non sarebbe scaturita da esposti di parenti o di persone coinvolte, ma si procederebbe d'ufficio su precisa indicazione del Procuratore capo, Raffaele Tito.
    "L'inchiesta nasce da una semplice comparazione rispetto a quanto accaduto nel resto della provincia di Pordenone: nel Friuli Occidentale ci sono state tante realtà senza vittime, ma in un paio di casi i decessi sono stati numerosi. In queste situazioni specifiche potrebbero essersi verificate delle negligenze - ha detto all'ANSA il procuratore Tito- Il nostro compito è proprio controllare se il comportamento delle persone coinvolte, con diversi gradi di responsabilità, sia stato diligente come altrove". (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.