Coronavirus:Confindustria Udine,in Fvg Pil cala 7,1% in 2020

Friuli Venezia Giulia
@ANSA
9709c85ca0c43e8a8ff82660e125c2d9

Ufficio studi, contrazione più intensa di quella nazionale

(ANSA) - UDINE, 18 APR - La diffusione del Covid-19 su scala globale ha innescato "una recessione pesante, di intensità pari o superiore a quella del 2008-2009", e lo scenario che si profila per l'economia del Fvg, già in rallentamento dalla seconda parte del 2019, è di una contrazione del Pil pari al 7,1% nel 2020, più intensa di quella che si potrebbe registrare in Italia (-6,5%) e simile al calo che subirebbe il Nord Est (-7,0%). E' quanto risulta dalle elaborazioni dell'Ufficio Studi di Confindustria Udine su dati Prometeia aggiornati a metà aprile 2020.
    Tale scenario, puntualizza Confindustria Udine, "già di per sé molto preoccupante, è condizionato dall'ipotesi che si provveda ad una progressiva rimozione del blocco produttivo a partire dall'inizio di maggio. Se così non fosse, la caduta sarebbe ancora peggiore".
    Quanto al 2021, ci si attende un rimbalzo del Pil in FVG del +3,4%. "Ma più tardi ripartiamo - annotano gli industriali friulani - più a lungo sarà difficile contenere non solo la caduta, ma anche la ripresa". (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.