Crac Coopca: rigettata richiesta di citazione della Regione

Friuli Venezia Giulia
@ANSA
bd8459731c01469042d66e80dde028f2

Processo aggiornato al 29 novembre per l'ammissione delle prove

(ANSA) - UDINE, 15 OTT - Il Tribunale di Udine ha rigettato la richiesta di citazione della Regione Friuli Venezia Giulia come responsabile civile che era stata avanzata dalle parti civili private costituite nel processo per il crac di Coopca, la storica cooperativa carnica di consumo sciolta nel settembre 2016, dopo 110 anni di attività, a seguito della crisi. Lo ha deciso oggi il nuovo collegio, presieduto dal giudice Paolo Milocco, a latere Mauro Qualizza e Giannesini, davanti al quale si celebrerà il processo. Nel respingere l'istanza la corte ha richiamato brevemente le motivazioni con cui già il gup in udienza preliminare aveva rigettato la stessa richiesta delle parti civili. Il collegio ha respinto anche un'altra questione preliminare avanzata dalla difesa di uno degli imputati sulla sua incapacità di stare in giudizio. E' stato quindi dichiarato aperto il dibattimento e le parti hanno avanzato le proprie richieste di prove. Il processo è stato quindi aggiornato al 29 novembre. (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24