Italiano detenuto in Sri Lanka: in cento in cella 20 metri

Friuli Venezia Giulia
b051028dc74070ca880bdfc468da0429

Rientrato ieri a Cordenons (Pordenone) dopo più di un anno

(ANSA) - TRIESTE, 1 GIU - Una cella di 10 metri per 20 dove vivevano tra le 90 e le 100 persone, dotata di un bagno alla turca, una vasca d'acqua, e priva di letti. "Sono dimagrito dieci chilogrammi, non ti lasciano chiamare casa o ambasciata, sono botte, non ti danno da mangiare...". E' quella dove ha vissuto per mesi Antonio Consalvo, di 33 anni, l'uomo arrestato poco più di un anno fa in Sri Lanka perché trovato in possesso di droga, e rientrato ieri in Italia, provato, come ha reso noto la Rai Fvg che lo ha intervistato a Cordenons (Pordenone).
    "In carcere, a Negombo, ci davano da mangiare riso e qualche salsa, uova e banane, a volte un pezzo di carne o di pesce", ha ricordato ai microfoni della Rai, rifiutandosi però di lasciarsi riprendere in volto. (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.