Proiettili a giornalisti: indagini su proiettili e busta

Friuli Venezia Giulia
c5b0d6026f94336ba7c853a20839ed28

Digos concentrata su questi due elementi, non si escludono piste

(ANSA) - UDINE, 12 APR - E' intorno alla busta con i due proiettili inesplosi e alla foto tratta dalla fiaccolata svoltasi nei mesi scorsi a Palmanova (Udine) in memoria di Alice, la sedicenne morta per un'overdose di eroina gialla nei bagni della stazione di Udine, che sono concentrate le indagini della Digos della Questura di Udine sulla minaccia al giornalista della Rai Giovanni Taormina. Tutte le piste sono al vaglio, da quella professionale, legata all'attività di giornalista di Taormina e alle sue inchieste, a quella personale; dalla criminalità organizzata al gesto di un mitomane. Tra gli aspetti che sono sicuramente da chiarire ci sono quelli legati ai due proiettili calibro 6,35 inesplosi che, secondo gli investigatori, devono sicuramente essere stati acquistati in qualche armeria, dunque in una forma autorizzata.
    (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.