Lavoro: Dm Elektron. Sit-in a Trieste, 60 famiglie a rischio

Friuli Venezia Giulia
trieste

Protesta davanti Consiglio Fvg.'Tenere alta attenzione su crisi'

(ANSA) - TRIESTE, 26 MAR - "Tenere alta l'attenzione" sulla crisi dello stabilimento della Dm Elektron a Buja, la cui proprietà "intende dismettere la parte produttiva" e lasciare "più di 60 famiglie senza lavoro". Lo hanno chiesto i dipendenti dell'azienda e i sindacati, durante un sit-in davanti alla sede del Consiglio regionale a Trieste. Una delegazione ha incontrato gli assessori regionali alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, e alle Finanze, Barbara Zilli. "Abbiamo chiesto un incontro - afferma Andrea Mariuzzi, della Rsu Fiom Cgil - a cui speravamo ci fosse la proprietà, ma ha negato la sua presenza". "La situazione in azienda è critica - osserva - dopo che la proprietà ha dichiarato di voler dismettere la parte produttiva. Noi riteniamo che sia in atto una dismissione totale". A dicembre, ricordano i dipendenti, "macchinari sono stati trasferiti in Romania". Subito dopo, osserva Fabiano Venuti della Fim Cisl Fvg "il lavoro a Buja è calato. In Romania invece ci sarà un'iniziativa di reclutamento di personale".
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.