Covid: Ferro (Apss), "Trentino scivola verso la zona gialla"

Trentino Alto Adige
9e6e4fe465b33d96ac3b086923e246cb

Superati i 200 casi ogni 100.000 abitanti, dieci in rianimazione

(ANSA) - TRENTO, 06 DIC - "Il Trentino sta scivolando verso la zona gialla". Lo ha detto, nell'ambito di una conferenza stampa organizzata nell'hub vaccinale di Lavis, il direttore generale facente funzione dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari (Apss), Antonio Ferro. A quanto riferito, il numero di contagi in provincia di Trento è superiore a 200 casi ogni 100.000 abitanti, mentre i posti occupati in terapia intensiva sono dieci su un totale di 90 (il limite per la zona bianca è fissato al 10%). Rimane di poco sotto la soglia del 15% il numero dei ricoveri in area medica, attualmente pari a 73 persone. La soglia si raggiungerà con 78 ospedalizzazioni.
    "I dati del Covid in Trentino negli ultimi giorni sono allarmanti: stiamo scivolando verso la zona gialla e, se non prendiamo contromisure immediate, in zone peggiori. Un numero significativo è quello degli ingressi in ospedale: siamo partiti da una media di due ingressi al giorno a inizio novembre, la scorsa settimana eravamo a sei ricoveri al giorno in media e ieri siamo arrivati a nove ingressi a fronte di tre dimissioni.
    Se continuiamo così arriveremo presto a superare le 100 ospedalizzazioni", ha chiosato Ferro, lanciando un appello per aderire alla "maratona vaccinale" in corso fino all'8 dicembre.
    (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24