Sanità: intesa per Medicina di gruppo integrata in Trentino

Trentino Alto Adige
trento

Accordo con i sindacati per forme associative tra professionisti

(ANSA) - TRENTO, 09 NOV - Provincia autonoma di Trento, Azienda provinciale per i servizi sanitari (Apss) e sindacati di categoria hanno sottoscritto il nuovo accordo per favorire l'organizzazione dei medici di medicina generale sul territorio trentino e incentivare le forme associative tra i professionisti. Nell'accordo - informa la Provincia - viene prevista la costituzione delle Medicine di gruppo integrate (Mgi), con investimenti rivolti al personale amministrativo di supporto ai medici. La nuova intesa segue di una decina di giorni l'accordo sulla continuità assistenziale.
    "Con questa intesa si contribuisce a garantire una maggiore presa in carico del paziente e una maggiore presenza territoriale, a beneficio di tutta la popolazione", ha spiegato l'assessore alla sanità Stefania Segnana.
    Una parte importante del nuovo protocollo sono le Reti professionali locali (Rpl), i cui medici possono formare la Mgi.
    Ciascuna Mgi può avere fino a dieci medici associati e può offrire dalle cinque alle otto ore di apertura giornaliera nella sede a disposizione. L'intesa tratta inoltre gli oneri a carico di Apss per i collaboratori di studio, addetti al supporto amministrativo e organizzativo dei medici, oltre che per il personale sanitario. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24