Alto Adige: Kompatscher, tagliare i rami secchi del bilancio

Trentino Alto Adige
0c077a14cf21ceff290b4e4acec24c1d

"Anche se spese crescono garantiamo le prestazioni essenziali"

(ANSA) - BOLZANO, 26 OTT - "Non sarà un bilancio più povero, anche se le spese fisse ormai da anni crescono più delle entrate. Si tratta di rendere le spese più efficaci, tagliando i rami secchi". Lo ha detto il governatore Arno Kompatscher in vista del bilancio 2022. "Garantiamo tutte le prestazioni essenziali, come la formazione, il sociale, la salute e i trasporti pubblici locali", ha aggiunto, ricordando che le spese crescono, come previsto dai contratti collettivi, ma anche a causa dell'aumento del personale e dei beneficiari dei servizi".
    Il presidente della Provincia ha annunciato che le spese saranno analizzate, "senza trascurare gli investimenti". Dopo gli interventi straordinari durante la pandemia tornerà l'aliquota ordinaria dell'Irap, "comunque nessun'altra Regione avrà una più bassa". Un intervento sull'addizionale Irpef sarà preso in considerazione eventualmente nel 2023, „dopo aver chiuso la partita con Roma". In merito alle trattative Kompatscher ha annunciato che i "principi ormai sono chiari".
    "Lo stato riconosce e salderà in breve tempo i debiti nei confronti della Provincia di Bolzano, gran parte nel 2022 e poi nei successivi tre anni", ha proseguito il governatore. E' anche in vista il riconoscimento automatico delle spettanze sui tributi in materia di giochi, anche i cosiddetti contributi extra-tributari. Nell'ambito della restituzione della riserva all'erario del governo Monti la Provincia riceverà, come previsto, ogni anno automaticamente 20 milioni. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24