Per proseguire il sogno di Agitu raccolti oltre 100.000 euro

Trentino Alto Adige
3dce57e47d73096d896eb7fff2e3799b

Versati sul conto corrente acceso presso la Cassa di Trento

(ANSA) - TRENTO, 30 SET - I 106.753,89 euro raccolti per Agitu Ideo Gudeta, pastora e imprenditrice etiope uccisa nella sua casa in valle dei Mocheni lo scorso dicembre da un suo collaboratore, sono stati versati sul conto corrente appositamente acceso presso la Cassa di Trento. Lo comunica il comitato per la gestione raccolta fondi per Agitu, composto da padre Mussie Zerai Yosief, in rappresentanza della famiglia, da Elisabetta Nardelli, amica di Agitu, e da Paolo Piccoli, notaio, indicato dal sindaco di Trento, Franco Ianeselli.
    La somma è stata raccolta attraverso il crowdfunding grazie alla solidarietà di tantissime persone da tutta Italia. Circa 4.000 euro che erano stati anticipati mesi fa dal Comitato per consentire la visita dei familiari di Agitu a Trento e il rimpatrio della salma andranno rimborsati. Quanto al netto rimanente, il comitato è in contatto costante con l'avvocatessa Annarosa Molinari, nominata dal Tribunale curatrice dell'eredità giacente, che ha provveduto all'inventario e al collocamento provvisorio delle capre per verificare la possibilità di una continuazione della iniziativa di Agitu.
    Il lavoro della curatrice - precisa il comitato - è molto complesso anche perché l'eredità è negativa, in quanto Agitu aveva contratto dei mutui per ristrutturare un immobile dove intendeva avviare una nuova attività e non vi sono risorse finanziarie rilevanti a disposizione. Il Comitato sta verificando, in stretto collegamento con la curatrice, tutte le ipotesi per verificare se esiste un soggetto che possa continuare il sogno di Agitu di allevare capre e produrre formaggi. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24