Petizione per salvaguardia torrente Noce, oltre 30.000 firme

Trentino Alto Adige
997a7f8f7ca3d98e8194a4bedf91d793

Sottoscrizioni contro le derivazioni idroelettriche

(ANSA) - TRENTO, 20 SET - A 45 giorni dal lancio, la petizione popolare lanciata dal Comitato permanente per la difesa delle acque del Trentino ha superato le 30.000 sottoscrizioni, di cui 691 sui moduli cartacei mentre il restante "online". Lo hanno fatto sapere i promotori in conferenza stampa, riferendo le firme verranno consegnate il prossimo lunedì 27 settembre al presidente del Consiglio provinciale di Trento, Walter Kaswalder. La petizione chiede al Consiglio di intervenire con un provvedimento normativo per fermare nuovi prelievi idrici a scopo idroelettrico e irriguo dal bacino del torrente Noce in Val di Sole e per evitare lo sfruttamento economico di un bene pubblico quale l'acqua da parte di soggetti privati.
    "La campagna di raccolta firme tra la popolazione è stato un successo che mostra in modo inequivocabile la sensibilità della popolazione nei confronti delle tematiche ambientali e della difesa del territorio", ha spiegato il portavoce, Tommaso Bonazza. Del totale delle firme raccolte sui moduli cartacei, 401 sono state raccolte in Val di Sole. La petizione proseguirà anche nei prossimi giorni, mentre il comitato promotore prevede di incontrare i 13 sindaci dei Comuni rivieraschi della Val di Sole. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24