Consiglio Trento, salta la nomina del vicepresidente

Trentino Alto Adige
dfd44ed2e7d7047141ea4754dbad0b12

Minoranze escono dall'aula, non c'è maggioranza qualificata

(ANSA) - TRENTO, 07 SET - Salta nuovamente la votazione del vicepresidente del Consiglio provinciale di Trento, per la mancanza della maggioranza qualificata di 24 consiglieri necessaria per l'elezione, dopo l'uscita dall'aula dei consiglieri di minoranza di Pd, Patt, Unione per il Trentino, Futura 2018, Onda civica. Il seggio è vacante da 13 mesi, a seguito delle dimissioni del consigliere Alessandro Olivi, avvenute nell'agosto del 2020.
    "Nessun vicepresidente può fare da vice ad un presidente che in più occasioni abbiamo definito non adatto al suo ruolo.
    Rimaniamo fedeli a questa posizione, pertanto non parteciperemo al voto, uscendo dall'aula", ha detto la capogruppo del Pd, Sara Ferrari, poco prima di lasciare l'emiciclo.
    I candidati alla carica di vicepresidente erano i consiglieri Alex Marini (Gruppo misto) e Alessandro Savoi (Lega Trentino).
    La votazione si è tenuta con 20 consiglieri presenti. Il presidente del Consiglio provinciale, Walter Kaswalder ha quindi dichiarato nullo il voto per mancanza del quorum. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24