Comune Trento, entro febbraio servizi digitali solo con Spid

Trentino Alto Adige
51fad9aca6e7961c9ef37b443ea42552

Progressiva disattivazione credenziali Cps, PagoPa unico canale

(ANSA) - TRENTO, 15 FEB - Entro fine febbraio, i servizi digitali del Comune di Trento saranno accessibili solo attraverso Spid (Sistema pubblico di identità digitale), come previsto dal Codice dell'amministrazione digitale, o attraverso Carta d'identità digitale. Non sarà più possibile accedere ai servizi mediante la Carta provinciale dei servizi (Cps), mentre le credenziali precedentemente usate verranno progressivamente disabilitate (con termine al 31 settembre). Lo ha comunicato, in conferenza stampa, il sindaco di Trento Franco Ianeselli è la dirigente del Servizio innovazione Chiara Morandini.
    Il Comune intende favorire la transizione verso Spid attraverso gli uffici periferici, dove i cittadini possono già attivare l'identità digitale, su prenotazione.
    "Accompagniamo tutti i cittadini, anche i più anziani e quelli meno proponendo all'uso degli strumenti digitali, alla transizione, permettendo a tutti di avere accesso ai servizi 'online'", ha spiegato Ianeselli.
    A fine gennaio, gli sportelli comunali hanno attivato 1.713 Spid, mentre i servizi digitalizzati sono circa 40.
    Nelle prossime settimane verrà inoltre implementata l'applicazione "AppIO", che diventerà l'unico punto di accesso su smartphone per interagire con i servizi pubblico locali e nazionali, mentre la piattaforma "PagoPa" rimarrà l'unico sistema per i pagamenti verso la pubblica amministrazione.
    (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24