Strada chiusa dopo una frana a Fai della Paganella

Trentino Alto Adige
d1ac36bcd2fe44d3d1bc9f65a7079cec

Atteso il sopralluogo della Protezione civile con l'elicottero

(ANSA) - TRENTO, 10 FEB - La scorsa notte si è verificata la caduta di alcuni grossi massi il più grande dei quali ha invaso la carreggiata della Sp64 superandola, all'altezza del bivio in uscita della zona artigianale di Fai della Paganella, fermandosi sulla sede stradale comunale. Fortunatamente la frana non ha causato danni a persone o a cose se non alla sede stradale.
    A causa del maltempo - comunica l'amministrazione comunale - non è stato possibile effettuare nessun sopralluogo e in accordo con la Protezione civile e il Servizio geologico provinciale è stata identificata una zona rossa dal versante roccioso fino alla strada provinciale, incluso il distributore di benzina. La zona è stata delimitata e interdetta con ordinanze comunali, nel dettaglio è stata chiusa la Sp64 da Mezzolombardo a Fai della Paganella, il tratto di via dell'artigianato dalla Sp64 alla caserma dei vigili del fuoco, i sentieri Sat che interessano il territorio del versante di Fai della Paganella 603 e 602 e il tratto del sentiero Ardito dalla "baracca degli stradini" in direzione Mezzolombardo fino a revoca. Seguirà domani il sopralluogo della protezione civile con l'elicottero il Servizio Geologico provinciale per valutare la situazione, conclude il Comune, che ringrazia i vigili del fuoco di Fai della Paganella e di Mezzolombardo per l'intervento. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24