Si fa estorcere 100.000 euro per non diffondere foto su web

Trentino Alto Adige
a69b024aa17f7d90f0f342eb1172e321

Un 55enne trentino aveva conosciuto una ragazza su sito incontri

(ANSA) - TRENTO, 09 FEB - Dal 2016, quando aveva avviato uno scambio di immagini con atteggiamenti sessuali espliciti con quella che credeva essere la sua amante, per un uomo di 55 anni residente in Trentino è iniziato un incubo. Quelle foto, questa la minaccia, sarebbero diventate di pubblico dominio se lui non avesse pagato. Così il 55enne ha sborsato circa 100.000 euro tra ricariche su PostePay e bonifici bancari indirizzati alla donna.
    All'ennesima richiesta di denaro, 8.000 euro in contanti con la promessa di chiudere la faccenda e sparire definitivamente, il 55enne ha però deciso di confidarsi con lo Sportello sicurezza di Confcommercio che lo ha messo in contatto con la Guardia di Finanza di Trento.
    I membri della banda - E.C. di 41 anni, E.V. di 27 anni e C.L. di 20 anni - sono arrivati a Trento per riscuotere personalmente e hanno anche preteso il rimborso delle spese di viaggio e la sistemazione in hotel a spese della vittima. Nel luogo previsto per la consegna del contante - che i tre hanno modificato per ben due volte per timore di una trappola - si sono però presentati anche i finanzieri, che hanno atteso il momento della consegna della busta con i soldi e li hanno arrestati per estorsione. Sono in corso indagini per risalire anche ad eventuali altri complici. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24