Vigili fuoco Bolzano, serve prudenza sui laghi gelati

Trentino Alto Adige
8f3a623d1cb217430f69ab835ec2fdb6

L'appello del nucleo sommozzatori

(ANSA) - BOLZANO, 08 GEN - Il nucleo sommozzatori dei vigili del Fuoco volontari, il soccorso aquatico Alto Adige ed i vigili del Fuoco del Corpo Permanente di Bolzano invitano alla massima cautela quando si entra sulle superfici ghiacciate.
    Soprattutto i laghi del fondo valle, come il lago di Caldaro e i due laghi di Monticolo, quest'anno non hanno una superficie ghiacciata stabile a causa delle ripetute nevicate.
    Gli ultimi giorni con temperature sotto lo zero e il bel tempo invernale, incoraggia molte persone a trascorrere il proprio tempo libero sul ghiaccio. Le apparenze sono ingannevoli e l'ultimo periodo freddo, non offre sufficienti garanzie.
    Quest'anno abbiamo avuto diverse precipitazioni nevose nelle ultime settimane, queste coperture di neve sul ghiaccio portano a una conformazione del ghiaccio non omogenea e molto pericolosa.
    La neve superficiale isola lo strato di ghiaccio dal gelo più intenso e ne impedisce un ulteriore congelamento. Inoltre le crepe e i punti sottili nel ghiaccio sono difficilmente visibili, a causa del manto nevoso. Pertanto camminare solo su superfici di ghiaccio considerate assolutamente sicure. Si può parlare di ghiaccio sicuro e portante solo a partire da uno spessore di 10 cm. Per questo motivo, i servizi di emergenza richiedono la massima cautela e raccomandano di evitare soprattutto i laghi del fondo valle, i laghi di montagna sono sicuramente dotati di strati di ghiaccio più spessi e quindi più sicuri. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24