Carabinieri: riprendono i servizi congiunti italo-svizzeri

Trentino Alto Adige
6f2900eddab4002e256b5376e3903742

Controlli aumentati dopo la pandemia anche per flusso turistico

(ANSA) - BOLZANO, 22 LUG - Sono ripresi i servizi congiunti tra polizia cantonale svizzera e carabinieri venostani dopo lo stop dovuto alla pandemia in primavera. Poliziotti svizzeri e carabinieri italiani si erano addestrati insieme fino a dicembre. Quindi a gennaio avevano iniziati i pattugliamenti congiunti a cavallo del confine.
    Da marzo, con l'emergenza sanitaria, l'attività era stata bruscamente interrotta. Grazie all'affievolimento delle misure anti-Covid e al calo dei contagi, gli scambi tra i due Paesi sono ripresi fortemente, aumentati anche per il forte flusso turistico. E così è stato anche possibile riorganizzare le operazioni tra le due amministrazioni, i carabinieri di Bolzano e la Polizia cantonale dei Grigioni. Domenica 19 luglio, con la soddisfazione dei rispettivi comandanti di reparto, agenti elvetici e militari italiani hanno ricominciato a pattugliare le strade dell'alta val Venosta e della Münstertal (val Monastero) insieme. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.