Genitori del Da Vinci, da Provincia 12 giorni senza risposte

Trentino Alto Adige
37d3d63c58af82ed2989d13e68bf051b

Sconcerto per riduzioni classi sia per la scarsa considerazione

(ANSA) - TRENTO, 26 MAG - Le famiglie del liceo Da Vinci di Trento, rappresentate dalla Consulta dei genitori, hanno voluto descrivere il loro sconcerto e l'insoddisfazione per le annunciate riduzioni di classi previste l'anno scolastico venturo per le classi prime e terze, con una lettera inviata ai vertici politici e tecnici della Provincia. La lettera, con la quale si chiedeva anche un incontro - segnala il presidente della Consulta dei Genitori, Martino Negri - è rimasta dopo 12 giorni priva di risposta ed anche di cenno di ricevuta, nonostante un ulteriore sollecito rivolto direttamente all'assessore.
    "Prendendo atto che la volontà di rappresentare le proprie ragioni in un contesto di dialogo non viene preso in considerazione dalla classe politica e dirigenziale del mondo scolastico, trasmettiamo alla cittadinanza il nostro sconcerto sia per le annunciate riduzioni delle classi sia per la scarsa considerazione in cui, evidentemente, vengono tenute in conto le opinioni, le speranze e le aspettative delle famiglie e degli studenti", scrive la Consulta dei genitori. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.