Coronavirus: rimpatrio studenti estero a spese Regione TAA

Trentino Alto Adige
@ANSA
f533a73bcd01953d5691e415607fd5f3

Molti genitori preoccupati stanno contattando uffici regionali

(ANSA) - TRENTO, 19 MAR - Gli studenti della Regione Trentino-Alto Adige, partiti con le borse di studio messe a disposizione per l'anno di studio all'estero, che si trovano per la maggior parte in Inghilterra, Irlanda, Germania, Francia e Austria verranno rimpatriati a spese della Regione. Lo comunica una nota dell'assessore regionale, Giorgio Leonardi, in cui si legge che "molti genitori, giustamente preoccupati, stanno contattando in questi giorni gli uffici regionali per ottenere informazioni riguardo un eventuale rimpatrio dei loro figli".
    Leonardi - prosegue la nota - "sta attuando tutti gli approfondimenti e le procedure necessari per garantire, a spesa dell'Ente Regione, il rimpatrio in totale sicurezza di tutti gli studenti in questione, in tempi auspicabilmente brevi, nonostante le evidenti difficoltà in ordine alle ordinanze attuate che hanno imposto la chiusura di molti aeroporti e la soppressione di moltissimi voli.
    La Commissione europea ha recentemente fornito delle indicazioni a riguardo, ossia la possibilità di rientrare in Italia facendo valere una "causa di forza maggiore" per vedersi riconosciuta la borsa di studio ed eventuali rimborsi spese. Nel giro di alcuni giorni, pertanto, saranno comunicate agli interessati tutte le informazioni utili per il rientro. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.