La Quaresima al tempo del coronavirus

Trentino Alto Adige
@ANSA
6694f8a8865f15527a94b28374a401e0

Vescovo Muser, invito alla solidarietà senza panico e allarmismi

(ANSA) - BOLZANO, 26 FEB - La Quaresima al tempo del coronavirus, un'occasione di riconciliazione e di condivisione davanti alla fragilità umana: questo il filo conduttore dell'omelia del vescovo Ivo Muser che in mattinata ha presieduto la celebrazione del Mercoledì delle Ceneri nel duomo di Bolzano.
    Annullato causa coronavirus il pellegrinaggio a Roma con mille chierichetti, il vescovo ha ricordato nella sua celebrazione che la riconciliazione è il programma più importante della Quaresima. "Non rimandiamo la nostra conversione: il domani non è nelle nostre mani. E chiediamoci davvero: con chi devo riconciliarmi concretamente?", ha detto il vescovo in un duomo affollato. "Evitiamo forme di distanza e di sospetto nelle relazioni sociali: che questi giorni delicati ci facciano essere più solidali, più uniti, senza leggerezza ma anche senza panico né allarmismi." Monsignor Muser ha poi rinnovato la vicinanza nella preghiera "alle persone contagiate e ai loro familiari, ma anche ai medici, al personale sanitario."

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.