Fugatti, su fusione Casse rurali approfondimenti necessari

Trentino Alto Adige
@ANSA
1104d7e176518ea53a7e175dca86fc5c

'Per salvaguardare le prerogative della Provincia'

(ANSA) - TRENTO, 27 DIC - "Nessuna volontà di andare allo scontro, ma la salvaguardia delle prerogative della Provincia è un atto dovuto che prima di essere assunto ha richiesto approfondite verifiche, proprio nella consapevolezza di quanto importante e delicata sia la tematica".
    Così il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, sulla delibera assunta nei giorni scorsi dalla Giunta provinciale con la quale è stato dato il via libera al ricorso 'ad aiuvandum' sulla fusione tra Cassa rurale di Lavis-Mezzocorona-Val di Cembra e Cassa rurale di Trento.
    "La Provincia, pur non coinvolta secondo le tradizionali procedure, ha seguito con scrupolosa attenzione il processo - aggiunge Fugatti - tant'è che, ricevuta ai primi del luglio scorso la comunicazione con cui Cassa centrale indicava la Banca centrale europea come sua unica referente, abbiamo voluto approfondire se questo nuovo modo di procedere non fosse in contrasto con le prerogative dell'autonomia provinciale".
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.