Clima: reperti del Muse in sciopero per Fridays For Future

Trentino Alto Adige
b6d3785674ec0a3ed94e0e7330f517a5

Anche il museo aderisce a manifestazione, con ingresso gratis

(ANSA) - TRENTO, 28 NOV - Anche il Museo delle scienze partecipa a #MuseumsForFuture a sostegno del movimento Fridays For Future in occasione dello sciopero globale del clima di venerdì 29 novembre 2019. Lo farà aprendo le sue porte a tutti, coinvolgendo non solo i ragazzi e le ragazze dei Fridays For Future, ma tutta la comunità, con una serie di proposte a supporto di chi chiede che gli obiettivi dell'Agenda Onu 2030 siano rispettati. E che vengano prese soluzioni per un futuro più sostenibile.
    Il Muse ha accettato l'invito di Museums for Future - nuovo movimento globale di lavoratori e professionisti che operano nell'ambito artistico, museale e culturale - a condividere gli intenti dello sciopero Fridays for Future con l'ingresso gratuito per tutti fino alle ore 14. Inoltre, il piano 0 del Palazzo delle Albere sarà aperto a gruppi di lavoro autogestiti e le borse shopper del museo saranno vendute al 50% per ridurre lo spreco di plastica. I visitatori troveranno alcune tassidermie ricoperte con un telo di tnt (che poi verrà usato nella serra e negli orti) con un cartello in cui si dichiarano "Object on strike", tradotto "in sciopero". La scelta è ricaduta sulla pernice bianca, il leone bianco, che per l’occasione verrà portato in Lobby, l’ape e lo stambecco, animali che possano essere realmente partecipi dello sciopero o perché direttamente interessati dai cambiamenti climatici sia come simboli dell’impatto umano.
   

Trento: I più letti