Estorsione sessuale su internet

Trentino Alto Adige
trento

Chiesti 10.000 euro per non divulgare foto compromettenti

(ANSA) - TRENTO, 5 NOV - Un 29enne residente a Roma è stato arrestato per estorsione dalla Squadra Mobile della Questura di Trento e si trova agli arresti domiciliari per aver ricattato un uomo residente in Trentino attraverso internet. Il 29enne, hanno ricostruito gli investigatori, ha inserito con uno pseudonimo un annuncio su un sito di incontri online. Contattato dalla vittima, residente in provincia di Trento, il giovane ha dapprima catturato la fiducia dell'interlocutore e poi ha chiesto, ed ottenuto, che la vittima gli mandasse delle foto in atteggiamenti sessuali espliciti. Trascorsi alcuni giorni il 29enne ha ricontattato la vittima chiedendogli 900 euro per non divulgare in Rete le foto di nudo in suo possesso. Alla richiesta, il trentino, impaurito che la sua privacy potesse essere violata, ha pagato ricaricando una carta Postepay, che era stata sottoscritta con generalità fittizie. Le richieste di denaro, però, non si sono esaurite, diventando sempre più reiterate e ripetute, fino a che non è stato chiesto alla vittima di versare 10.000 euro.
In preda al panico e stufo della situazione, il trentino si è presentato in Questura. In pochi giorni gli investigatori della Squadra mobile sono risaliti all'identità del 29enne romano. Nel corso della perquisizione sono stati sequestrati un telefono e la carta di credito ricaricabile utilizzata per ricevere il denaro. 
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.