Orso M49: animalisti, ordinanza Bolzano è illegittima

Trentino Alto Adige
trento

'Pronti a ricorrere a Procura e Corte dei conti'

(ANSA) - TRENTO, 28 AGO - Le associazione animaliste e ambientaliste Enpa, Lac, Lav, Lipu, Lndc e Wwf si dichiarano pronte a ricorrere alla Procura di Bolzano e alla Corte dei conti contro la recente ordinanza della Provincia di Bolzano che chiede la cattura dell'orso M49.
    Gli animalisti, in una nota congiunta, chiedono il ritiro immediato dell'ordinanza, "i cui contenuti sono palesemente illegittimi in quanto non è affatto provata la pericolosità dell'orso". "Decidere che un orso sia pericoloso per l'incolumità pubblica solamente perché si è alimentato, e per questo condannarlo a morte o all'ergastolo significa non tollerarne semplicemente l'esistenza". "L'ordinanza - dicono gli animalisti - prevede per M49 la cattura per trasferimento in una struttura autorizzata non meglio identificata, e dunque temiamo che, in assenza di un luogo idoneo ad accoglierlo, possano essere adottate misure drastiche e cruente. Se dovesse accadere ci rivolgeremo alla Procura di Bolzano e ricorreremo alla Corte dei Conti per danno erariale".
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.