Vescovo, crimine che ferisce società

Trentino Alto Adige
trento

"Siamo chiamati a una ferma dichiarazione contro la violenza"

(ANSA) - BOLZANO, 10 MAG - "Un crimine simile ferisce la nostra società intera". Lo ha detto il vescovo, Ivo Muser, sottolineando che le "centinaia di persone che hanno manifestato a Bolzano dopo la violenza contro una ragazza sulle passeggiate" testimonino "come questa violenza abbia colpito tutti".
    "Esprimo tutta la mia solidarietà e la mia vicinanza alla ragazza e alla sua famiglia - afferma ancora il vescovo - Questo crimine deve indurci a ribadire un forte no contro ogni forma di violenza e sopraffazione nei confronti delle donne. È un tema purtroppo ormai quotidiano".
    Questo terribile episodio, sottolinea monsignor Muser, "ci deve scuotere tutti. Siamo chiamati a una ferma dichiarazione contro la violenza nel nostro pensare, parlare e agire". Il vescovo invita ad evitare giudizi sommari e sospetti generalizzati verso le persone con background migratorio: "Chiunque commetta questi crimini deve risponderne, ma nessuno ha il diritto di usare questi fatti orribili per i propri scopi", osserva Muser.
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24