Congresso Svp guardando Europee

Trentino Alto Adige
b339e30f672e05649b6ff8e263877a84

Per la prima volta in alleanza con Forza Italia

(ANSA) - MERANO (BOLZANO), 4 MAG - E' iniziato al Kursaal di Merano il congresso della Svp che è dedicato al tema "Noi altoatesini per l'Europa". Per la prima volta il partito di raccolta dei sudtirolesi ha voltato le spalle al Pd e si presenta al voto del 26 maggio con un'alleanza con Forza Italia. Al congresso doveva, infatti, partecipare Antonio Tajani, che però all'ultimo ha dovuto rinunciare per impegni sopraggiunti. "Non è con le alleanze sovraniste che si può pesare sugli equilibri. I moderati avranno ancora un ruolo", ribadisce il presidente del Parlamento Europeo uscente in un'intervista al quotidiano Alto Adige. Alle Europee si ripresenta l'eurodeputato Svp uscente Herbert Dorfmann. Presente a Merano il commissario Ue austriaco Johannes Hahn. Sull'ordine del giorno i delegati Svp trovano anche una dichiarazione d'intenti a livello europeo con la Csu bavarese e la Oevp austriaca e la riforma di statuto che prevede un "ammorbidimento" delle regole per le primarie interne e maggior peso per i sindaci.
   "Nell'Unione Europea non c'è spazio per nazionalismo ed egoismo". Lo ha detto il segretario Svp Philipp Achammer durante il congresso del suo partito a Merano. Achammer ha difeso l'accordo con Forza Italia. "Non siamo una bandiera al vento e non abbiamo venduto la nostra anima. Non dimenticheremo mai i nostri valori e la nostra storia", ha detto il segretario Svp. "Il nostro partito - ha proseguito - unisce e non erige nuove frontiere. Non abbiamo bisogno di leader e capitani". Achammer ha ribadito che "l'unica strada percorribile è stata quella di un accordo con un partito rappresentato nel Ppe. Oltre all'accordo tecnico con Forza Italia ne è stato stipulato uno politico con la Csu e la Oevp", ha sottolineato. Achammer ha evidenziato l'importanza dell'Europa per l'Alto Adige, ricordando la rimozione dei controlli di frontiera al Brennero. Il segretario Svp ha ribadito la lealtà e "l'ottima collaborazione" con il governatore e collega di partito Arno Kompatscher.
In videomessaggi il capolista del Ppe Manfred Weber, quello di Forza Italia Antonio Tajani e il cancelliere austriaco Sebastian Kurz hanno sottolineato la buona collaborazione dei Partiti popolari in Europa e l'importanza di un buon risultato elettorale il 26 maggio del Ppe.

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24