TAA è la regione più attenta al suo patrimonio boschivo

Trentino Alto Adige
fdf852ad3f6818c2d36d385ef6d09925

Lo rende noto il programma certificazione forestale Pefc Italia

(ANSA) - TRENTO, 27 FEB - Il Trentino-Alto Adige si conferma la regione più attenta al proprio patrimonio boschivo: l'alto atesina Bauernbund - Unione Agricoltori gestisce 300.295 ettari certificati (il 36,6% del totale Pefc italiano) mentre la provincia di Trento, che comprende l'area gestita dal Consorzio dei Comuni Trentini - AR Trentino e dalla Magnifica Comunità di Fiemme, cura un'area di 261.428,81 (31,9% del totale Pefc italiano).
    Lo rende noto il programma di valutazione degli schemi di certificazione forestale Pefc Italia, l'ente che norma la certificazione di gestione del patrimonio forestale. Al secondo posto c'è il Friuli Venezia Giulia con 80.274 ettari certificati, il 9,8% del totale certificato PEFC in Italia.
    Seguono le foreste del Piemonte, della Lombardia, della Toscana, Basilicata e di altre cinque regioni. Il Veneto si conferma la regione con il maggior numero di aziende certificate per la Catena di custodia (248), seguita dal Trentino-Alto Adige con 185 e dalla Lombardia con 175.
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24