Regolamento di conti tra sinti, preso settimo indagato

Trentino Alto Adige
02c999040069d4b0e4d988fb0d90c475

Operazione dei carabinieri del Trentino

(ANSA) - TRENTO, 7 FEB - I carabinieri di Riva del Garda (Trento) hanno concluso col settimo arresto, ieri a Brescia, l'esecuzione di una misura cautelare per una sparatoria avvenuta lo scorso 4 novembre in un parcheggio pubblico all'aperto alla periferia di Trento, utilizzato da molti pendolari.
    I primi sei arresti erano avvenuti a fine gennaio tra Trentino, Veneto e Lombardia. Gli investigatori, che hanno così concluso l'operazione denominata Full Dalton, hanno riferito che erano stati protagonisti di un regolamento di conti tra famiglie di origine sinti. Secondo quanto ricostruito dai militari, che sul posto avevano ritrovato bossoli di due diverse pistole semiautomatiche, una delle famiglie era arrivata su tre auto e aveva inveito contro un camper di un'altra famiglia, anche sparando, incurante dei passanti.
    Il settimo a finire in manette ha 25 anni e si è costituito contattando i carabinieri di Riva. È stato condotto nel carcere di Canton Mombello (Brescia). (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24