Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Apple rilascia la versione Golden Master di macOS Catalina agli sviluppatori

I titoli di Sky tg24 delle 13 del 4/10

2' di lettura

Dopo varie beta, gli esperti potranno ora testare con mano il nuovo aggiornamento del sistema operativo, uguale in tutto e per tutto a quello che sarà rilasciato al pubblico prossimamente 

Negli scorsi mesi, Apple ha reso accessibili 10 versioni beta di macOS Catalina agli sviluppatori, permettendo loro di prendere confidenza con tutte le novità introdotte. Inoltre, da alcuni giorni sul sito beta.apple.com è disponibile anche la prima beta pubblica, aperta a tutti gli utenti interessati al nuovo sistema operativo. Dopo tante versioni non definitive, per gli sviluppatori è finalmente arrivato il momento di mettere le mani sulla Golden Master di macOS Catalina, uguale in tutto e per tutto a quella che sarà rilasciata al pubblico prossimamente. È possibile scaricarla tramite il meccanismo di aggiornamento software presente in ‘Preferenze di Sistema’.

Le novità introdotte in macOS Catalina

Col nuovo sistema operativo, iTunes scompare e cede il posto a tre nuove applicazioni: Apple Music, Podcast e TV. Un’altra novità riguarda l’integrazione tra il Mac e l’iPad: quest’ultimo, grazie alla funzione Sidecar, può essere utilizzato come secondo schermo. Grazie al Voice Control è possibile usare l’assistente virtuale Siri per controllare tutte le feature del sistema operativo con la voce, mentre l’app Screen Time aiuta a tenere sotto controllo il tempo trascorso di fronte al Mac. Due nuove funzionalità rendono più sicuro l’utilizzo del proprio dispositivo: Gatekeeper che controlla tutte le app per evitare rischi di sicurezza e Find My che aiuta a rintracciare un Mac rubato. Una novità particolarmente interessante per gli sviluppatori è Project Catalyst, una nuova tecnologia che permette di convertire senza troppe difficoltà le applicazioni per iPad sul Mac.

In arrivo un nuovo iPhone economico

Nel futuro di Apple potrebbe esserci un nuovo iPhone economico. Lo sostiene l’analista Ming-Chi Kuo, noto per le sue previsioni solitamente accurate. L’esperto afferma che lo smartphone uscirà nel 2020 ed erediterà molte caratteristiche estetiche dell’iPhone 8, tra cui il display da 4,7 pollici, le dimensioni e la presenza di una sola fotocamera nella parte posteriore. Nel ‘cuore’ del device dovrebbe battere il Soc Apple 13 Bionic, lo stesso presente nei nuovi iPhone 11, 11 Pro e Pro Max. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"