Black Ops Cold War, la guerra fredda di Call of Duty

NOW

Giovanni Mirenna

È il 17esimo capitolo della serie fortunata di Activion. Uno sparatutto che conquista milioni di appassionati e che quest'anno è anche il primo titolo ad arrivare sulle nuove console PlayStation e Xbox.

Il gioco è ambientato nel 1981, in piena guerra fredda. Compare anche una perfetta copia di Ronald Reagan. Con questo nuovo titolo si ritorna un po' al passato sia nella versione campagna che in quella multiplayer. Lo abbiamo testato su PlayStation 5 e l'immersione totale nel gioco è molto intensa, merito anche del nuovo controller dual sense dove gli scontri a fuoco hanno un altro sapore. 

Il testimonial

Call of Duty come primo approccio può sembrare difficile da giocare, ma un consiglio ai giocatori può darlo l'ambasciatore italiano di COD, Fabio Rovazzi: "Non bisogna avere timore di non performare bene ma bisogna cercare di entrare piano piano nella velocità di questo gioco che poi è il bello di Call of Duty. E infine può essere una fantastica occasione per sfogare le proprie ire la sera dopo una giornata pesante di lavoro e quindi lo conssiglio a tutti".

 

 

artwork realizzato dal disegnatore Giovanni Timpano  per il lancio di COD

Legendary launch celebration

In italia l'uscita del gioco è stata preceduta da un torneo online con VIP , Youtuber e giornalisti. C'eravamo anche noi di Sky TG24 e abbiamo potuto provare la versione multiplayer in anteprima del nuovo titolo Activision. Eravamo in squadra con Fabio Rovazzi e il calciatore brasiliano Douglas Costa.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24