Tutti pazzi per il coding, al via il Reply Cyber Security Challenge

Now

Al via dall’11 ottobre la seconda edizione dell’iniziativa di Reply che punta a valorizzare le nuove generazioni e a promuovere la cultura del “coding”

Coding, Web, Binary, Crypto e Miscellaneous. Sono le cinque categorie in cui le squadre di studenti e professionisti a partire dall’11 ottobre si sfidano nell’ambito del “Reply Cyber Security Challenge”. L’iniziativa è giunta alla seconda edizione ed è organizzata da Reply, società specializzata in consulenza, system integration e digital services.

La sfida

La competizione si svolge online e dura 24 ore. Vengono proposti agli sfidanti 25 problemi - cinque per ognuna delle categorie proposte. Vince la squadra che, risolvendo gli enigmi in modalità “capture the flag” (si ricercano cioè vulnerabilità e si collezionano “bandierine” nascoste), avrà ottenuto il punteggio più alto. I partecipanti della squadra vincitrice vincono un laptop, quelli della squadra arrivata seconda un visore per la realtà virtuale e quelli della squadra che si posiziona terza una speciale tastiera per videogiocatori.

“Promuovere la cultura del ‘coding’”

La prima edizione ha coinvolto oltre 6.200 persone provenienti da 61 paesi del mondo. Ideata dal team dei “Keen Minds”, gruppo di esperti di Reply negli ambiti della cybersecurity, è solo una delle iniziative di Reply per promuovere la cultura del “coding” soprattutto verso le nuove generazioni.

Tecnologia: I più letti