X Factor 2019, sesto Live: i commenti dei giudici

Alcuni dei concorrenti sono sembrati un po’ sottotono, rispetto alle scorse settimane. E i giudici di X Factor Italia non hanno perso l’occasione per sottolineare il duro lavoro necessario a un artista per diventare un professionista

LO SPECIALE X Factor 2019, sesto Live: chi è stato eliminato? Il LIVEBLOG del sesto Live X Factor 13, cosa è successo ieri sera in 4 minuti X Factor su Telegram! Iscriviti subito

Il sesto Live ha visto l’esclusione di Giordana Petralia e Nicola Cavallaro. Sofia, Davide, Booda, La Sierra e Eugenio sono i semifinalisti di X Factor 2019, ma ieri sera alcune esibizioni non hanno incontrato il favore della giuria.

Eugenio, il cantautore stanco di X Factor 2019

Eugenio Campagna al sesto Live di X Facor 13 ha proposto “Cosa mi manchi a fare” di Calcutta, proseguendo il suo viaggio cantautorale attraverso le voci più importanti del momento in Italia. Ma qualcosa è andato storto: "Le hai sentite anche tu le stecche clamorose? Sei uno che canta meglio se stesso degli altri. Oggi è stato un disastro", ha detto Malika Ayane, in accordo con Samuel: "Per me sei uno dei destinati alla vittoria, ma se fai ste cose...". Eugenio si è giustificato dicendosi “stanco” e Mara Maionchi ha colto l’occasione per riprenderlo, con il suo solito linguaggio colorito.

 

 

La Sierra, imprecisi ma bravi

Una delle performance del sesto Live che ha convinto di più è stata quella ad opera del duo rap guidato da Samuel. I La Sierra hanno rielaborato in rima il testo di “The Ecstasy Of Gold” di Ennio Morricone, portando in scena un’esibizione inedita. Ad accompagnarli, il compositore Dardust insieme ad un’orchestra composta da 40 elementi: "Rappare sull'orchestra è difficilissimo. Ho notato delle piccolissime incongruenze però avete fatto un ottimo lavoro", ha commentato Sfera Ebbasta. Mara Maionchi, amante delle contaminazioni musicali, ha tirato le somme: "Mi siete piaciuti, nell'insieme ottimo". 

 

 

Dove è finito Davide Rossi?

Anche Davide degli Under Uomini, che ha sfiorato l’eliminazione ben due volte nel corso del sesto Live di X Factor 2019, ha convinto di più la scorsa settimana con il suo inedito: con l’interpretazione di “Treat you better” di Shawn Mendes, non ha saputo rendere onore al suo talento. “Un brano così un po’ ti nasconde, ti porta via da quello che sei. Tu suoni bene, canti bene, ma nell’inedito ho visto di più te”, ha detto Samuel. Al contrario, Sfera Ebbasta ha trovato “azzeccata” la scelta del brano. 

 

 

Sofia Tornambene divide la giuria

E' rimasta l'ultima Under Donne in gara: Sofia si è esibita sulle note di “I Love You” di Woodkid, dividendo la giuria. Da una parte Mara Maionchi ha detto di avere trovato la giovane “troppo fragile”, dall’altra Malika Ayane traduce questa impressione in altro modo: “Quello che lei intende con fragilità io lo chiamo rispetto, perché cantare con un’orchestra è sempre una grande responsabilità. Brava, stai crescendo”. 

 

 

Booda, sexy da morire

I Booda hanno abbandonato le hit chiassose alle quali ci avevano abituati per misurarsi con “Hold Up” di Beyoncè, ma l’esperimento pare essere riuscito a metà. Mentre Malika Ayane li ha trovati “sexy da morire”, Sfera Ebbasta non è rimasto soddisfatto: “Mi è sembrato di non vedere i Booda, o almeno non i Booda che mi aspettavo. Molto eleganti, bella l’idea ma per me è no”. Mara Maionchi concorda, a modo suo: “Mi aspettavo un po’ più di gnocca. Manca sempre l’erotismo, è fondamentale in un gruppo come voi”.

Guarda X Factor su Sky Uno tutti i giovedì alle 21.15 e rivedi i momenti più belli del talent sul sito ufficiale