X Factor 2019, quinto Live: i commenti dei giudici sugli inediti

Non solo lodi e complimenti: di fronte agli inediti dei concorrenti di X Factor 2019 , la giuria ha dispensato consigli ai ragazzi che hanno appena intrapreso la loro carriera da cantanti professionisti, debuttando nel mondo della discografia. I VIDEO

LO SPECIALE Il LIVEBLOG del quinto live X Factor 13, cosa è successo ieri sera in 3 minuti X Factor su Telegram! Iscriviti subito

Concorrenti emozionati e giudici orgogliosi dei “loro” ragazzi: il Live degli inediti di X Factor 2019 andato in onda giovedì 21 novembre su Sky Uno rappresenta uno dei momenti cruciali del percorso dei cantanti verso la carriera di artisti. 

Ecco cosa pensa la giuria degli inediti ascoltati all’X Factor Dome.

Booda, meglio in inglese?

Li abbiamo sempre ascoltati cantare in lingua inglese, ma per il loro inedito i Booda hanno scelto di esibirsi in italiano: scritta e musicata da loro, “Elefante” è una hit energica, dal testo ricco di figure, per il quale Malika Ayane si complimenta. "Siete stati esplosivi, avete un sound talmente particolare che suona veramente cool", ha commentato Sfera Ebbasta, mentre Mara Maionchi ha sottolineato che l’esibizione in italiano li porta a perdere quel qualcosa in più, riconoscendo comunque che "il fatto ritmico è rimasto ottimo”.

 

 

Davide verso la musica e oltre

"L'inedito di Davide è un brano semplice ma profondo, perché proprio come lui è ricco di piccoli ossimori", dice Malika Ayane per presentare l’inedito “Glum”, dell’unico superstite degli Under Uomini. La performance riesce al meglio e la giuria vede in lui un talento con molta strada ancora da percorrere: "Davide sei bravissimo, suoni benissimo, si vede che hai un futuro musicale dalla tua. Ti consiglio di viaggiare un po' di più all'interno della musica, hai la possibilità di farlo, provaci", lo ha spronato Samuel. Malika Ayane, intanto, non intende mollarlo: "Ci auguriamo tutto il possibile perché tu possa fare la strada più bella del mondo e io sono qui per aiutarti".

 

 

Eugenio Vs. Comete

Eugenio Campagna quando canta le sue canzoni diventa Comete: “In un’epoca in cui nessuno ha più un nome e un cognome, tieniti stretto il tuo nome e cognome”, lo ha esortato Malika Ayane, mentre Samuel è convinto che Comete sia un nome d’arte azzeccato. In ogni caso, la sua hit "Cornflakes" - di cui il cantante degli Over ha scritto testo e musica - risulta vincente: "Il pezzo era già bello e questo nuovo arrangiamento lo ha migliorato", ha ammesso Sfera Ebbasta. Samuel è stato ermetico: “Lui è bravo, scrive bene, applausi”.

 

 

Sofia, l’adolescente per gli adolescenti

Sofia Tornambene delle Under Donne aveva appena 14 anni quando ha scritto l’inedito “A domani per sempre”, con cui debutta nella discografia italiana. Gli applausi scroscianti del pubblico accompagnano l’esibizione: "Lei è molto brava, il pezzo è piacevole, è un pezzo da adolescente per adolescenti", dice Mara Maionchi, in accordo con Malika Ayane secondo la quale “è tutto perfetto”. Samuel prevede per lei “un grande futuro”. 

Guarda X Factor su Sky Uno tutti i giovedì alle 21.15 e rivedi i momenti più belli del talent sul sito ufficiale