MasterChef All Stars Italia, i concorrenti: chi è Rubina Rovini

Inserire immagine
Rubina Rovini

In attesa della prima edizione speciale del cooking show dei record che vede sfidarsi 16 fra i più talentuosi ex concorrenti delle passate stagioni, giovedì 20 dicembre alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11, riscopri chi è Rubina Rovini

Vai allo Speciale di MasterChef All Stars

RUBINA ROVINI ha partecipato alla quinta edizione di MasterChef Italia.

35 anni, vive a Pontedera in provincia di Pisa. Rubina si classifica settima nella sua edizione. È una delle concorrenti di MasterChef che annovera più followers sui social. Dopo la sua partecipazione al talent show, ha fatto della cucina la sua prima attività: Rubina è chef per eventi privati e aziendali e, da poco, docente all’Università dei Sapori di Perugia. Leggi l’intervista e scopri cosa ci ha raccontato.

Ci racconti la sua esperienza a MasterChef.
Sono arrivata piena di sogni, ma consapevole che, dentro le cucine di MasterChef, ogni piccola grande conquista avrebbe potuto essere l’ultima. Non avevo mai cucinato fuori dalle quattro mura di casa per cui non avevo idea di come fosse realmente la mia cucina. Ero molto insicura ma combattiva, perché credevo fortemente che la cucina rappresentasse per me un indispensabile canale di comunicazione. Oggi non solo lo credo, è il mio credo in cucina. L’uscita prematura è servita alla mia insicurezza, ho investito tutto sulla mia cucina e ho vinto, fuori da MasterChef. Oggi inseguo i miei sogni in cucina.

Come è cambiata la sua vita dopo la partecipazione al cooking show più amato della tv?
Totalmente. Oltre al fatto di essere riconosciuta per strada (ci si deve abituare un po’), ho deciso di catapultarmi in quel meraviglioso mondo, cercando di utilizzare al massimo la grande opportunità che mi era stata data. Ho deciso di fare esperienze formative in ristoranti stellati, per farmi le ossa dure e investire ogni attimo che non dedicavo a mio figlio, sul mio lavoro e la mia crescita professionale. Questo ha avuto pessime ripercussioni sulla mia vita privata, ma se dovessi affrontare nuovamente una sfida simile non toglierei una virgola al mio lavoro o a mio figlio. Oggi sono docente di cucina, mi occupo di catering ed eventi privati e aziendali, team building, campagne di comunicazione food e consulenza per la ristorazione.

Cosa si aspetta da questa edizione All Stars?
Mi aspetto nuove sfide ma soprattutto nuovi stimoli. Ho creduto fortemente nella prima opportunità, nella seconda cerco un altro grande salto.

II suo cavallo di battaglia, è lo stesso di quando ha iniziato o è cambiato?
E’ decisamente cambiato. Se ci sarà un altro cavallo di battaglia da presentare ne proporrò uno nuovo. La cucina e il riflesso della propria anima su di essa è in continua evoluzione, almeno per me.