Hell’s Kitchen 2018, stagione 5: cosa è successo nella terza puntata

Hell's Kitchen

La quinta stagione di Hell’s Kitchen è entrata nel vivo. I concorrenti continuano a sfidarsi tra i fornelli, tra ospiti eccezionali e grandi chef. Hell’s Kitchen vi aspetta venerdì alle 21:15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11

Cambio di programmazione per Hell’s Kitchen 2018 che dal 23 novembre si sposta definitivamente al venerdì. Questa settimana lo show cooking più spietato d’Italia concede due appuntamenti ai fan: dopo la puntata andata in onda martedì 20, la quarta puntata andrà in onda venerdì 23 novembre. Nell’attesa di vedere le prossime puntate, sempre in prima serata su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11, scopriamo cosa è successo nella terza puntata di Hell’s Kitchen 2018.

Ospiti della prima prova: La Pina ed Emiliano Pepe

In questa puntata, Chef Cracco ha presentato ai concorrenti La Pina e suo marito Emiliano Pepe, che hanno cucinato al posto degli aspiranti chef nella prima prova. Per poter decidere chi scegliere, le squadre hanno potuto osservare il provino deciso da Cracco: il taglio di una zucchina. La squadra rossa ha scelto di avvalersi della collaborazione di Emiliano e ai blu è toccata La Pina.

Scopo della prova è quello di cucinare un filetto alla Wellington seguendo le indicazioni dei componenti delle rispettive squadre. Ogni concorrente ha a disposizione 8 minuti per indicare al proprio “chef” i passaggi della ricetta, comunicando attraverso un monitor.

Alla fine della prova, come sempre è Carlo Cracco ad assaggiare i piatti e decidere a chi dare il primo punto. Al momento dell’assaggio, entrambi i filetti risultano ben cotti ma la pasta sfoglia della squadra rossa (che si è avvalsa della collaborazione di Emiliano Pepe) risulta totalmente cruda. Per questo motivo, Chef Cracco assegna la vittoria alla squadra blu, che può tornare negli alloggi e passare direttamente al servizio.

La prova individuale: tutte contro Lory

La squadra rossa, invece, deve sostenere una prova individuale cucinando una ricetta con gli ingredienti che trovano sul tavolo. Ognuna delle ragazze può scegliere se usare solo alcuni ingredienti o usarli tutti. In soli 45 minuti di tempo, devono cucinare un piatto che convinca Chef Cracco a tenerle ancora nella cucina di Hell’s Kitchen.

Per rendere la prova ancora più difficile, Michela deve dare una penalità di 5 minuti a una sua avversaria e la scelta ricade su Lory, che deve restare ferma a guardare le altre che lavorano. A sua volta, Lory deve nominare qualcuno da far fermare per altri 5 minuti e la ragazza “contraccambia” il favore e nomina Michela. Quando è il suo turno di nominare qualcuno da far fermare, Michela fa nuovamente il nome di Lory, che, in questo modo, ha solo 35 minuti di tempo per cucinare la sua ricetta. Lory decide di non continuare con questa spirale d’odio e nomina Mayla, che a sua volta nomina Ginevra. Ginevra fa ancora una volta il nome di Lory, dimostrando che la concorrente pugliese è la meno amata dalle sue colleghe. Nonostante la forte penalità, il piatto cucinato da Lory non risulta il peggiore e ad andare al duello finale è Federica.

Il servizio: la brigata rossa ha la meglio

Le due brigate si giocano la permanenza nel programma con il servizio e Chef Cracco comunica alle squadre che devono nominare un leader. Per gli uomini, viene nominato Diego, mentre per le donne è il turno di Elena. Una novità a partire da questa settimana: i commensali hanno tutti a disposizione un’app attraverso cui votare direttamente i singoli piatti. Chi vincerà? E, soprattutto, quale squadra riuscirà a soddisfare pienamente i commensali del tavolo speciale? Questa settimana, ad assaggiare i piatti di entrambe le brigate, due famose food blogger: Gigi Passera e Paola Galloni.

Proprio all’inizio del servizio, Mayla si taglia con l’affettatrice e Chef Cracco la manda subito a medicarsi e, vista la profondità del taglio, le consiglia di rimanere negli alloggi, contro il volere della ragazza.

Intanto, cominciano ad arrivare le prime ordinazioni e vengono serviti gli antipasti. I clienti del ristorante di Hell’s Kitchen danno la loro preferenza alla brigata blu. Per i primi, Cracco fa rientrare Mayla e la brigata rossa torna a essere composta di 5 persone. E i risultati si vedono: la brigata rossa conquista sia il primato per quanto riguarda i primi che per i secondi. La brigata blu è costretta a ripetere per 3 volte la preparazione dei fritti al tavolo speciale, senza riuscire a soddisfare le due commensali.

La brigata rossa si aggiudica la prova e la brigata blu deve decidere chi sono i peggiori del servizio. La scelta ricade su Fabrizio e Rudy ma lo Chef Cracco decide di rimandarli a posto e di mandare al duello finale Manuel.

Duello finale: Federica vs Manuel

Per la seconda volta, Manuel si trova a dover lottare per conservare il suo posto nel programma, battendosi, a suon di fornelli, con Federica. I due concorrenti devono preparare una ricetta “insieme” allo Chef Carlo Cracco, con gli stessi ritmi e mantenendo una certa originalità.

La ricetta con la quale si devono cimentare Federica e Manuel è lo scorfano ripieno. Un piatto impegnativo, visto che entrambi confessano di non aver mai pulito né cucinato uno scorfano.

Entrambi i concorrenti portano a termine la prova ma Cracco dice di aver voluto preparare questa ricetta per testare la tecnica, la capacità di organizzazione e la fantasia degli aspiranti chef. Per questo motivo, lo chef stellato decide di premiare Federica ed eliminare Manuel, “colpevole” di aver riprodotto un piatto identico a quello preparato da Cracco, senza aggiungere alcun tocco di personalità.

Hell’s Kitchen vi aspetta venerdì 23 novembre alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11.