Alessandro Borghese 4 Ristoranti e l'autentica cucina molisana

Inserire immagine

Questa settimana Alessandro Borghese 4 Ristoranti ci porta nella piccola regione del Molise per un viaggio alla scoperta dell'autentica cucina molisana . Appuntamento come sempre di martedì alle 21.15 su Sky Uno . Non mancare!
 

di Helena Antonelli

La piccola regione del Molise, meravigliosa terra del centro Italia, è la tappa scelta da Alessandro Borghese 4 Ristoranti per la nona puntata del cooking show, in onda martedì 13 febbraio alle 21.15 su Sky Uno.

Una regione piccolissima famosa, tra le altre cose, per i suoi prodotti agroalimentari. Ben 159 sono infatti i prodotti agroalimentari esclusivamente molisani: caciocavallo, mozzarelle di ogni tipo, olio, coppa e salsicce di fegato, sono solo alcuni dei tanti ingredienti che caratterizzano la cucina che i molisani con orgoglio chiamano autentica. 4 ristoratori hanno accettato la sfida a colpi di pranzi e cene lanciata da Alessandro Borghese 4 Ristoranti per contendersi il titolo di miglior ristorante di cucina autentica del Molise. In questa puntata Chef Borghese assegnerà un bonus di 5 punti per il miglior piatto di caciocavallo.

Scopriamo insieme i 4 ristoranti in gara:

Il titolare de La Ginestra è Giuseppe, per tutti Pino. Il suo agriturismo è situato all’interno dell’abitazione di famiglia e la cucina dove si preparano gli antipasti, era un tempo la loro cucina di casa. Nati e cresciuti qui, nel 2008 Pino e la sua famiglia hanno affiancato all’attività di ristorazione quella ricettiva con l’Oasi della Ginestra, casolare in pietra dei prima anni del Novecento. La cucina dell’agriturismo rispetta la tradizione del passato. I piatti proposti abbracciano la cucina contadina valorizzando le ricette tramandate dai nonni. Qui pane, dolci, carni e affettati nascono dalle sapienti mani dei genitori di Pino. Il menu è prettamente stagionale e varia in base a ciò che offre l’orto.

Nel centro storico di Campobasso troviamo il ristorante Monticelli Saperi e Sapori. Situato vicino ad una delle chiese più antiche del capoluogo molisano, in questo locale si respira la storia e al tempo stesso si vive la magia unica del borgo antico. Le sale sono grotte un tempo utilizzate come carceri per malfattori o dai feudatari come vie di fuga. Proprietaria di questo locale affascinante è Simona, che si è aggiudicata nel 2017 il titolo di Chef Award per quanto riguarda la categoria donna.

L’Osteria dei Pazzi è un piccolo locale dall’arredamento originale. Annamaria, campobassana doc, è la proprietaria di questo locale situato in una zona residenziale e fuori dal centro. La passione per la cucina le è stata tramandata dalla nonna e dalla mamma che l’hanno aiutata ad acquisire le ricette più tradizionali del suo territorio. Il menu proposto dall’Osteria rispecchia la tradizione molisana, casalinga e semplice. Quello che non manca mai in ogni ricetta, è quel tocco di pazzia che contraddistingue il locale in tutto e per tutto.

Casale Kolidur è una ex proprietà del vescovo del paese. Risalente agli anni del Settecento, questo locale è stato rimesso completamente a nuovo da Barack. La location è davvero inusuale per gli standard molisani. Curato, eclettico e moderno, il casale di Barack si presenta come un luogo informale ma raffinato. Un luogo dove convivono due anime: una legata all’accoglienza di viaggiatori e esploratori, e un’altra legata alla ristorazione e in particolare al menu fatto di materie prime molisani. La cucina del Kolidur è infatti locale e stagionale, con ingredienti freschi e selezionati da tutto il Molise, non solo dalla zona di Campobasso. L’idea di Barack è quella di creare uno specchio del territorio e delle sue eccellenze attraverso una ricetta semplice e leggera.