Lo “Speciale Tiromancino” ti aspetta su Sky Uno

Inserire immagine

L’appuntamento con Federico Zampaglione e lo speciale dedicato ai Tiromancino , è venerdì 7 dicembre alle ore 15.50 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11. Continua a leggere e scopri di più

Fondati da Federico Zampaglione, i Tiromancino, nati nel 1989, si preparano a festeggiare trent’anni di carriera. Una carriera costellata da grandi successi, quattordici album e trentasei singoli che ci hanno accompagnato fino a oggi e che, come lo stesso Zampaglione ricorda: “Si sentono ancora, sia in radio, sia in giro”. Fino a qui, non è solo il titolo dell’ultimo disco della band, ma molto di più e lo si capisce subito, al primo ascolto. Protagonisti del progetto sono alcuni tra i più amati artisti italiani, Jovanotti, Alessandra Amoroso, Tiziano Ferro, Biagio Antonacci, Giuliano Sangiorgi, Elisa e Mannarino, Alborosie, Fabri Fibra, Thegiornalisti, Calcutta, Luca Carboni e la piccola di casa, Linda Zampaglione.

Tutti hanno voluto dare il proprio contributo per rendere ancora più speciali alcune delle canzoni simbolo della storia dei Tiromancino. “Vecchi” brani registrati in duetto riprendono vita e vanno ad aggiungersi a quattro inediti di rara bellezza. Tra questi, Sale, amore e vento, un brano dal piglio latino, unico nel repertorio della band: “Amo la musica latina ed è stato un esperimento riuscito in cui si respira quella leggera malinconia della saudade ma che al contempo rivela la cifra stilistica dei Tiromancino, nei testi e nell’utilizzo della melodia”. Nuova linfa, nuovi timbri vocali, e la stessa inossidabile passione che contraddistingue la musica dei Tiromancino da sempre. Una musica che si è sempre distinta per non aver mai ceduto alle mode e che per questo è destinata a durare nel tempo.

Lo Speciale, in onda venerdì 7 dicembre alle ore 15.50 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11, non è un Best Of, ma “un viaggio anche stilistico e di condivisione con altri artisti del panorama italiano” in cui il cantautore si racconta attraverso parole e note. Ci fa capire come nasce la ricerca che i Tiromancino hanno fatto sulla musica e sulle sonorità. E che direzione vuole prendere.