Queste oscure materie, l'intervista a Philip Pullman, l'autore dei libri della saga

His Dark Materials - Queste oscure materie , la serie tv targata HBO e BBC tratta dall'omonima trilogia letteraria dello scrittore britannico Philip Pullman , sta per arrivare su Sky Atlantic. In attesa del debutto, previsto per mercoledì 1 gennaio alle 21.15 , ecco cosa ci ha raccontato Pullman: guarda il video e scopri di più. - His Dark Materials, il trailer della serie

His Dark Materials - Queste oscure materie, le prime immagini della serie tv

Queste oscure materie: i libri della trilogia

La storia di His Dark Materials - Queste oscure materie comincia, come confermato dallo stesso Pullman conferma, nel 1993. A pranzo col suo editore, lo scrittore esprime il desiderio di fare qualcosa che non aveva mai fatto prima: scrivere un fantasy. All'epoca Pullman non sapeva ancora quanto sarebbe stato lungo questo nuovo racconto, e soprattutto non sapeva se avrebbe avuto successo, il cosa che oggi suona abbastanza ridicola, dal momento che His Dark Materials è una delle trilogie più lette degli ultimi 25 anni! Ad ogni modo, il primo libro, Northern Lights (in italiano La bussola d'oro), uscì nel 1995 e fu accolto molto bene dal pubblico e dalla critica. Il secondo, The Subtle Knife (La lama sottile), e il terzo, The Amber Spyglass (Il cannocchiale d'ambra), uscirono rispettivamente nel 1997 e nel 2000, e confermarono il successo ottenuto finora dalla saga.

Queste oscure materie: il Jordan College

Come ben sanno i fan della trilogia, parte della storia è ambientata a Oxford, nello specifico tra le mura del Jordan College, il posto dove è cresciuta Lyra (Dafne Keen), la giovane protagonista. Il Jordan College nella realtà non esiste, ma è basato sull'Exeter College, l'università frequentata da Pullman.

Queste oscure materie: il daimon

Nel mondo del primo libro della saga, cioè nel mondo di Lyra, ogni persona ha un daimon, la manifestazione fisica della propria anima in forma animale. Quelli dei bambini, dunque anche quello della protagonista, Pantalaimon, non hanno ancora una forma definita, dunque possono cambiare animale in base alle esigenze. Vedremo dunque Pantalaimon nelle vesti di una falena, di un gatto, di un ermellino e di una martora. Il daimon è parte integrante della persona, ed è proprio da qui che è partito il lavoro di Pullman, che ha confessato di aver messo un po' di sé in Lyra. Anche lui, infatti, aveva una stanzetta all'ultimo piano, e anche lui era solito sgattaiolare fuori dalla finestra di nascosto!

Queste oscure materie: Lord Asriel e Marisa Coulter

Uno dei personaggi principali della serie è Lord Asriel (James McAvoy), lo zio di Lyra, un uomo molto importante, a tratta inquietante, di sicuro miisterioso, quantomeno per la protagonista. Di lui sappiamo che si trova nelle selvagge terre del Nord intento a condurre chissà quali esperimenti, ma sappiamo anche che è stato lui a portare Lyra al Jordan College quando era solo una neonata. C'è poi la Signora Coulter (Ruth Wilson), definita da Pullman come "l'antagonista." Si tratta di una donna elegante, seducente, affascinante, apparentemente benestante e anche molto importante. Tutti (o quasi) sembrano infatti intimoriti da lei, e Ruth Wilson è semplicemente perfetta per questo ruolo, perché, come confessa lo scrittore "ha lo straordinario potere di essere attraente e al tempo stesso spaventosa!"

Queste oscure materie: l'aletiometro

Prima di partire per Londra con la Signora Coulter, Lyra riceve in dono dal Maestro del Jordan College un oggetto speciale e rarissimo: un aletiometro, un aggeggio che assomiglia esteticamente a una bussola e che, come una bussola, indica la direzione da prendere. Ma non in senso letterale, bensì in senso metaforico. L'aletiometro, infatti, è in grado di rivelare cosa è vero e cosa non lo è. Lei inizialmente non ha idea di come usarlo...ma poi scopre di essere innatamente in grado di leggerlo...

Queste oscure materie: la Polvere

Al centro dei misteri della saga c'è una sostanza particolare: la Polvere. Pullman ci spiega che anche nel mondo di Lyra, così come nel nostro, ci sono degli scienziati che studiano la natura fondamentale delle cose, e questi scienziati hanno scoperto delle strane particelle invisibili all'occhio umano che costituiscono ogni cosa che esiste, e anche molto di più. Queste particelle sono indicate col nome di "Polvere." La scoperta di Lord Asriel, che per primo riesce a fotografare la Polvere, apre le porte a qualcosa di ancora più sconvolgente: l'esistenza di altri mondi...mondi non controllati dal Magisterium, l'istituzione ecclesiastica che governa su tutto e tutti (Nord escluso) con un piglio nettamente autoritario.

Queste oscure materie: gli Ingoiatori e i Gyziani

Nel mondo della serie è da un po' che i bambini improvvisamente spariscono, e pare che dietro queste inquietanti e misteriosi sparizioni ci siano i cosiddetti Ingoiatori (in originale i Gobblers). E' la sparizione di Roger, il migliore amico di Lyra, orfano come lei e impiegato come inserviente presso il Jordan College, a mettere in moto gli eventi. La protagonista, infatti, scoprirà che i bambini vengono portati al Nord, così si metterà alla ricerca di una compagnia che l'aiuti ad arrivare fin lì. Questa compagnia è rappresentata dai Gyziani, un popolo nomade di pescatori e mercanti che purtroppo ha visto sparire numerosi bambini dalle varie tribù.

Queste oscure materie: il Nord e gli Orsi Corazzati

Grazie ai Gyziani, Lyra arriva finalmente al Nord, nell'Artico. Una zona misteriosa con abitanti misteriosi: gli Orsi Corazzati. Che in quelle terre selvagge hanno un regno. La protagonista, che ha bisogno di tutto l'aiuto possibile, viene a un certo punto affiancata proprio da una di queste creature, Iorek. C'è infine un ultimo personaggio che va assolutamente nominato: Lee Scoresby (Lin-Manuel Miranda), un "areonauta" proveniente dal Texas, che si unisce all'allegra brigata.

Queste oscure materie: l'adattamento seriale

Come ben dice Pullman, la possibilità di spalmare il racconto su otto episodi, quindi più o meno otto ore di narrazione, è una cosa assolutamente positiva, vista la ricchezza e la complessità della trama della saga. Inoltre è stato fatto un fine lavoro di ricostruzione del mondo narrativo della trilogia, e il risultato è qualcosa di veramente interessante.

Queste oscure materie, la data di uscita della serie tv in Italia e dove vederla